Report sul mercato immobiliare non residenziale 2015

Per capire lo stato dell’economia reale e produttiva uno dei settori da esaminare è quello del mercato immobiliare non residenziale. Tale mercato merita di essere tenuto in considerazione maggiore durante questi anni in cui la ripresa economica inizia a manifestarsi ma senza le accelerazioni a cui eravamo abituati nei decenni precedenti.
Conoscere le nuove dinamiche di questo mercato permette di fare importanti valutazioni sulla possibilità di investire in beni immobili necessari alla propria attività.
L’Agenzia delle entrate, in collaborazione con Assilea, ha pubblicato il report sul mercato immobiliare non residenziale per l’anno 2015. Da questo report emerge come, a livello nazionale, il mercato sia stabile ma diversificato per numero di transazioni, mentre il valore di scambio sia in aumento del 7,3 % rispetto al 2014.

Report mercato immobiliareLe tendenze del settore immobiliare

Il settore del mercato immobiliare che ha visto l’aumento maggiore per numero di transazioni è quello dei negozi (+ 2,7 % a livello nazionale). Il nord est ha visto nel suo complesso una contrazione del 0,8 %; si riscontra però un forte incremento in alcune città come Verona (+ 31,6 %) e Venezia (+ 22,7%). La quotazione media nazionale è di 1.640 €/mq.

Per il settore degli uffici il nord est vede una contrazione del numero delle transazioni del 8,3%. La quotazione media nazionale è di 1.456 €/mq.

Nel settore dei capannoni il Veneto è la seconda regione in Italia per numero di transazioni dietro solo alla Lombardia. La quotazione media nazionale è di 516 €/mq.

Leasing immobiliare costruito in aumento nel 2016

Il valore di scambio complessivo è stato di 13,5 miliardi di Euro (+ 7,3% rispetto al 2014) di cui 4 miliardi sono stati finanziati attraverso il leasing. Per il 65,9 % i leasing immobiliari hanno finanziato immobili costruiti. In questi ultimi anni si è potuto constatare un generale contrazione del valore erogato dovuta principalmente ad una riduzione della durata del leasing immobiliare (ad oggi la durata massima è di 12 anni).  I primi mesi del 2016 stanno dando però importanti segnali di ripresa del settore del leasing immobiliare costruito, infatti il numero dei contratti è in aumento del + 5,85 % rispetto ai primi mesi del 2015. Investimenti che sono certamente incentivati dalla modifica delle imposte ipotecarie e catastali sugli immobili venduti dalle società di leasing.

ChiaveSono numerosi infatti gli immobili ritirati dalle società di leasing. For Group, grazie alla propria divisione immobiliare gestisce un portafoglio di oltre 300 immobili tra Veneto e Friuli, disponibili a prezzi vantaggiosi e privi di ipoteche. Sul sito di For Real Estate potete trovare archiviati gli 80 immobili che a nostro avviso sono i più interessanti e vantaggiosi; se non trovate l’immobile che rispecchia le vostre esigenze i nostri agenti saranno sempre disponibili a valutare con voi le migliori soluzioni per la vostra impresa.

Fonti e approfondimenti

I dati di questo articolo sono stati tratti dal sito delle agenzia delle entrate.
Per approfondire è possibile visitare questo link con ampi e dettagliati approfondimenti.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Newsletter leasing e finanziamenti veneto
 
 

Salva

Salva

Salva

Leasing consulenza For LeaseCHIEDI UNA CONSULENZA

Salva

Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookies. Gli interessati potranno richiedere la modifica, l'aggiornamento o la cancellazione dei propri dati ed in via generale esercitare i diritti di cui al D.Lgs. nr. 196/2003 inviando una e-mail a: info1@for-group.it