For Lease

 

Locazione operativa: l’alternativa al leasing per il noleggio di beni strumentali e attrezzature


 

locazione operativa venetoLa tradizionale locazione finanziaria è un contratto pensato per l’acquisizione del bene tramite riscatto alla fine del contratto, quando però i beni strumentali hanno un impatto economico dal tempo ridotto la locazione operativa è l’opzione più vantaggiosa.

L’imprenditore che vuole noleggiare dei beni strumentali finalizzati all’attività produttiva ha come primaria preoccupazione la funzionalità operativa del bene e vuole essere sicuro di pagare solo per il valore legato all’uso.

La soluzione ideale è la locazione operativa, formula contrattuale che permette di entrare in possesso del bene necessario all’attività pagando un canone comprensivo delle spese di manutenzione, per periodi contrattuali dai 18 ai 60 mesi e di restituire al venditore il bene alla fine del periodo di locazione.

A differenza del leasing tradizionale la società finanziatrice e quella fornitrice del bene devono stabilire un accordo sulle modalità di vendita e di riacquisto del bene in oggetto.

Il leasing strumentale tradizionale è indicato per beni che ha fine contratto avranno ancora un elevato poter economico come ad esempio impianti di produzione pensati per linee di produzione di diversi anni.

La locazione operativa invece soddisfa nei migliore dei modi le esigenze delle imprese quando i beni subiscono un elevato processo di deterioramento oppure nei casi in cui i beni sono soggetti ad un elevato turnover tecnologico.

La durata della locazione operativa va dai 18 ai 60 mesi salvo diversi accordi fra le parti.
Alla conclusione del contratto le opzioni a disposizione dell’utilizzatore sono tre:

  • Restituzione del bene
  • Richiesta di proroga del contratto
  • Sostituzione del bene, previa nuova trattativa

 

Quali beni strumentali possono essere oggetto della locazione operativa?

Il noleggio operativo dei beni strumentali è stato pensato appositamente per le situazioni in cui viene meno la necessità di acquisire nel tempo il titolo di proprietà ma è più importante avere a disposizione un macchinario in buono stato d’uso e aggiornato tecnologicamente.

  • Settore elettromedicale
  • Office
  • Information technology
  • Carrelli elevatori
  • Beni utensili
  • Noleggiatori di macchine operative
  • Macchine industriali destinate all’industria
  • Logistica

 

 

A chi conviene il contratto di locazione operativa

  • I vantaggi della locazione operativo per chi acquista

Deducibilità dell’intero canone di leasing operativo, anche per contratti di breve durata (non esiste durata minima fiscale)
Impegno economico e finanziario limitato alle effettive necessità d’uso
Massima flessibilità del prodotto in funzione della durata del contratto, della periodicità del canone e del valore commerciale del bene al termine della locazione
Semplicità ammnistrativa, unica fattura per canone e servizi di accessori, manutenzione a costi certi.
Riduzione al minimo del rischio ritrovarsi con un bene tecnologico non aggiornato

  • I vantaggi della locazione operativa per chi vende

Il fornitore del bene potrà vendere direttamente alla società finanziatrice macchinari di importi a partire dai 10.000 € e di inserire nel contratto di locazione anche i servizi di manutenzione. Grazie alla locazione operativa sarà possibile dare maggiore valore al servizio di manutenzione e di creare l’opportunità di una nuova trattativa alla fine del contratto.

 

Differenza tra leasing finanziario e operativo

  1. Deducibilità fiscale

La deducibilità fiscale dei canoni della locazione operativa non è legata ad una durata minima. I canoni sono totalmente deducibili a fine IRES e IRAP in quanto vengono considerati come canone per utilizzo di beni terzi.

  1. Anticipo/Riscatto

Nella locazione operativa non è previsto alcun anticipo e quota di riscatto in quanto l’obbligo di acquisto del bene alla fine del contratto spetta alla società fornitrice o a una terza parte.

  1. Corrispettivo leasing

Nel noleggio operativo può essere inserito anche il valore dei servizi, quando previsti.

  1. Manutenzione

Può essere inserita nei canoni; nel leasing tradizionale il costo è sempre a carico dell’utilizzatore.

  1. Proroga

Il leasing operativo consente di prorogare il contratto così da poter valutare il momento migliore per l’up-grade tecnologico della strumentazione.

  1. Tipologia dei beni

La locazione operativa è indicata per beni strumentali con una frequente innovazione tecnologica.

 

I passaggi del contratto di locazione operativa

  1. La società fornitrice del bene e la società finanziatrice siglano una convenzione in modo da stabilire quali saranno i beni e le modalità delle future locazioni.
  2. La società finanziatrice acquista dal fornitore in base alle specifiche dell’ordine effettuato dall’utilizzatore.

  3. Il cliente utilizza il bene ed i servizi ad esso associati pagando un canone fisso comprensivo di assicurazione ed eventualmente anche del servizio di assistenza/manutenzione.
  1. A fine contratto la società finanziatrice fattura, per un importo prestabilito, il bene al fornitore o al terzo garante oppure il cliente continua ad utilizzare il bene a fronte di un canone di proroga concordato.

 

Trattamento fiscale del contratto di locazione operativa

Piena deducibilità Irap (non prevede «interessi passivi» in bilancio ma solo canoni per utilizzo beni di terzi).

Non contribuisce alla indeducibilità Ires degli interessi passivi (oltre 30% del MOL).

Per gli studi di settore è trattato come il leasing finanziario.

Deduzione canoni per CASSA e non per COMPETENZA (senza «spalmare» eventuali canoni di diverso importo, peraltro meno giustificabili dal punto di vista civilistico senza un diverso regime di utilizzo, ma non impossibili).

Piena deducibilità del canone ai fini Ires SENZA LIMITAZIONI di durata minima (a differenza del leasing finanziario.

Salva

Contatto Rapido

Questo sito utilizza cookies. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookies. Gli interessati potranno richiedere la modifica, l'aggiornamento o la cancellazione dei propri dati ed in via generale esercitare i diritti di cui al D.Lgs. nr. 196/2003 inviando una e-mail a: info1@for-group.it